Può succedere che un bambino sia allergico all’anestesia del dentista?

Viewed 706 Times 0 Comments

L’allergia all’anestesia del dentista o a uno dei suoi componenti è una preoccupazione frequente nei genitori i cui figli devono sottoporsi per la prima volta a cure dentarie. Le reazioni avverse ai moderni anestetici locali sono molto rare. Tuttavia, nel caso in cui ci sia familiarità per le allergie, dovrai far preventivamente effettuare a tuo figlio, presso un centro specializzato o presso il reparto di allergologia in ospedale, una batteria di test allergometrici nei confronti dei principali anestetici (mepivacaina, lidocaina, articaina) utilizzati dal dentista. Nella maggior parte dei casi, previa autorizzazione dei genitori, il dentista potrà comunque effettuare il primo intervento in anestesia, poiché le reazioni avverse agli anestetici locali sono ritardate, si presentano cioè alla seconda iniezione.

Qualora i test dovessero rivelare un’allergia agli anestetici, sarà l’allergologo a consigliarti quali farmaci far assumere a tuo figlio prima della seduta odontoiatrica in cui si sottoporrà all’anestesia. L’allergia all’anestesia del dentista è comunque rara.

Occorre anche ricordare che, nella stragrande maggioranza dei casi, i sintomi che si registrano in caso di allergia si limitano a rash cutanei di modesta entità e che, qualora la reazione fosse invece significativa (edema e shock), nella dotazione standard di medicinali dello studio ci sono sempre gli antistaminici e i cortisonici da somministrare in questi casi.

Hai curiosità o domande specifiche che vorresti porre al nostro staff? Fallo utilizzando il form sottostante. Ti risponderemo nel minor tempo possibile!

CHIEDI ALL’ESPERTO

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Consulta anche la sezione Ortodonzia ulteriori notizie

Was this answer helpful ? Yes (0) / No (0)

Leave a Reply